Tornano i Diversity Media Awards alla loro settima Edizione, appuntamento il 24 Maggio

da redazione

Come già più volte detto qui sulle pagine di chpress, siamo per una Società, una Cultura e visione inclusive; non potevamo certo farci mancare l’annuale appuntamento con i DMA-Diversity Media Awards 2022, a cui tanta attenzione poniamo seguendoli da vicino nelle varie fasi che conducono alla serata di Gala. Ideatrice e curatrice dei DMA è Francesca Vecchioni, la cui attenzione e impegno fanno di questo appuntamento una consolidata vetrina di realtà attente all’analisi sociale in tema di inclusività. Organizzare un evento simile richiede costanza e dedizione nell’analizzare, individuare dati ed individuare quelli che sono i brand o i programmi mediatici più inclusivi. Per chi ci segue e conosce i Diversity Media Awards sa che non a torto possono essere nominati appunto gli “Oscar” dell’inclusività e della diversità, che quest’anno sono giunti alla loro VII’^ edizione; tante categorie, ospiti per una serata di Gala all’insegna della Cultura della diversità e dell’inclusione sociale, all’interno del mondo professionale, aziendale, dei Media, dello Sport e della vita quotidiana. Tante le categorie con le cinquine di film, titoli di programmi TV e radiofonici, i personaggi che più di altri hanno dimostrato di trattare l’argomento della diversità attraverso il loro talento esprimendo una visione inclusiva, e poi ancora: gli Spot televisivi, i brani musicali, che più di altri hanno trattato maggiormente il tema della diversità promuovendo la visione dell’inclusiva, ci teniamo a ribadire questi due termini che sono i concetti chiave dell’evento: Inclusività e Diversità. Per ogni categoria sarà votato il vincitore, quale personaggio o prodotto mediatico dell’anno che più di altri è risultato, non solo empaticamente più comunicativo ma soprattutto che ha mostrato di trattare direttamente il tema della serata, che si tratti di diversità di gender, sociale, fisica, mentale, culturale, di orientamento sessuale, religiosa… la promozione di una cultura inclusiva non ha, o non dovrebbe conoscere confini. Durante la serata di premiazione si svolgerà l’annuale appuntamento di Gala, che quest’anno si svolgerà al Teatro Franco Parenti a Milano il 24 Maggio, per chi vorrà partecipare ed essere presente rimandiamo all’invito qui sotto, ricordando di attenersi a tutte le regole ivi descritte per la prenotazione. Per chi vorrà seguire invece la serata da cassa potrà farlo nelle consuete modalità attraverso i canali ufficiali; la trasmissione sarà registrata trasmessa il 28 Maggio su Rai 1 in seconda serata e su Rai Play. Per tutte le info necessarie rimandiamo al sito https://www.diversitymediaawards.it/ 

 

Author: Cris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.