Torna il popolo dei No; a Roma giorni bollenti di clima torrido e atmosfera tesa

 

di Cristian Arni

 

 

Roma. 27 Luglio 2021- Sono giorni caldi, estivi, di un caldo insopportabile, sono giorni caldi sia sul fronte del clima meteorologico che quello politico.

Ci siamo! Torna in scena, anzi in piazza il popolo dei NO! No, incondizionati, no ai vaccini, no alle chiusure, no alle mascherine, no alla “dittatura sanitaria”, no al green pass…

Dopo le proteste di Sabato scorso, un po’ a macchia di leopardo lungo lo stivale, ecco tornare i “facinorosi”, quelli che non ci stanno, che fanno fronte comune contro le decisioni del Governo, coloro che hanno dipinto, in senso lato e figurativo del termine, il Capo del Governo, Mario Draghi, come il Fuhrer Adolf Hiler.

La senatrice Liliana Segre lo ha detto oggi, che l’azzardo di paragonare le persecuzioni raziali con l’uso del green pass è stato quanto mai inutile ed offensivo alla memoria di quanti sono morti nel corso del secondo conflitto mondiale.

Inutile davvero scomodare personaggi simili, ed evocare sofferenze umane, anzi, disumane quali quelle inferte al popolo ebraico, con la Shoah; il popolo del NO ad ogni costo non ha fatta una bella figura, paragonando le persecuzioni naziste contro i giudei con la proposta di un documento che attesti la vaccinazione, consentendo a chi è vaccinato “un’immunità” alla libera frequentazione di posti e luoghi pubblici, all’aperto ed al chiuso. a mero scopo precauzionale per raggiungere quell’immunità di gregge che ci consentirebbe poi di stare un po’ più tranquilli tutti.

Un’infelice quanto inutile azzardo, tanto ormai di questi tempi è tutto lecito, tutto concesso, anche il vituperio.

Ma tornando a questi giorni caldi, tra oggi e domani i picchi di temperature roventi coadiuvate da un clima ed un’atmosfera rese ancora più roventi dalle manifestazioni.

Dal movimento di “Io Apro” a quelli di “Libera scelta” saranno due i presidi in due distinti momenti della giornata odierna e di domani. La manifestazione delle 17.30 è indetta dal movimento “Io sto con l’avvocato Polacco” poi alle ore 20.00 ci sarà un altro sit- in tutti organizzati per dire NO al green pass che dovrebbe diventare operativo dal 6 di Agosto.

Da Piazza Montecitorio i raduni sono stati spostati, per motivi di sicurezza e capienza, a Piazza del Popolo, e tra Venerdì e Sabato si proseguirà con ulteriori raduni di protesta contro le misure del Governo.

Ma chi sono quelli del fronte del NO? Di quale area politica? Cosa vogliono? Come la pensano in merito ai morti e ai contagi? Possibile che siano tutti così incoscienti ed immunizzati contro il Covid- 19?

C’è un po’ di tutto dentro il calderone: quelli di destra, di sinistra, di estrema destra, i naturalisti ad oltranza, chi si dice contro, a prescindere, chi protesta spinto dalla pressione delle proprie frustrazioni, sfogando così il proprio urlo liberatorio e libertario. 

Ci sono ristoratori, chi sogna di sfondare le barricate e salire alla ribalta delle cronache o a ribaltare le cronache conquistandosi uno spazio magari per future posizioni da aspiranti politici.

Ci sono le femministe, e i fancazzisti, ci sono coloro che dicono NO a prescindere, quelli contro il potere delle Banche, i negazionisti, e poi ancora: ci sono quelli contro i poteri forti, contro i rettiliani, quelli che vedono alieni ed UFO e quelli che non fanno altro che parlare di complottismo.

In buona sostanza ci sono tanti altri morbi ed agenti patogeni che fanno delirare, oltre al Covid, quindi chi dovesse recarsi per motivi personali nelle zone calde della città consigliamo di portare con sè: mascherina, GEL igienizzante, occhiali, guanti, visiera e…spray al peperoncino, contro i malintenzionati!

Ne vedremo delle belle!

Author: Cris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.