LIFF6: A LARS VON TRIER IL PREMIO LIGEIA

a cura di Cristian Arni

Da queste parti gradiamo molto il Cinema specie quando è d’autore, se poi l’autore in questione ha il nome di Lars Von Trier allora le nostre difese decadono. Amato/odiato il regista danese non passa certo inosservato; una filmografia ricca di titoli, alcuni indimenticabili altri noti soprattutto ai suoi estimatori, resta il fatto che il cineasta di: “Dogville”, “Le onde del destino” e tanti altri titoli ha ricevuto un prestigioso premio per la sua prima pellicola: “L’elemento del crimine” del 1984 al Lamezia International Film Fest, lo apprendiamo dal sottostante Comunicato Stampa che riceviamo e pubblichiamo 

Lamezia Terme, 12 novembre.

Il regista danese Lar von Trier vince il Premio LIGEIA nella sezione ESORDI D’AUTORE dedicata ai migliori esordi del cinema, con la sua opera prima L’elemento del crimine (1984).Il film dell’autore, che si presenta come un noir, attraversa poi le regioni della fantascienza sociologica e punta alla fine ad una rilettura metafisica dei concetti di identità e persona. Stilisticamente raffinato e complesso, dominato da una surreale tonalità oro, l’opera si moltiplica in immagini frammentate e cunicoli letterari.

Per questo, il Festival ha deciso di conferirgli il Premio LIGEIA che vuole omaggiare e valorizzare gli esordi eccellenti del cinema, quelle opere prime che sono state capaci di segnare profondamente non solo la storia cinematografica, ma anche e soprattutto quella culturale, politica e sociale.

La premiazione si terrà domani sera come evento di chiusura della giornata e avverrà in video conference da Copenaghen.

Author: Cris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.