EXCLUSIVE PARTY PER IL COMPLEANNO IN BLUE DI IRENE BOZZI

Al centro Irene Bozzi alla sua sinistra la contessa Donna Elena Aceto di Capriglia ph.Cris Hars

 

a cura di Cristian Arni

Ho avuto il piacere di essere tra gli invitati per il compleanno di una persona che conosco da poco tempo, ma la qualità di certi incontri è indipendente da tutto e con Irene Bozzi questa qualità si è manifestata da subito, rendendomi particolarmente gradito essere stato invitato, tra i suoi illustri ospiti da lei definiti gli amici più intimi, per festeggiare il suo compleanno, un onore per il sottoscritto.

Felice di averla conosciuta in maniera del tutto casuale a Dicembre del 2018, ne ho da subito apprezzato la semplicità, la finezza e l’eleganza di una donna intelligente.

L’occasione fu la presentazione di una Onlus a me vicina e Irene ebbe la sensibilità e curiosità di partecipare a quell’appuntamento, le sono enormemente grato di quel gesto, il fatto che sia stata a quella presentazione fu l’occasione che me la fece incontrare e conoscere.

Provai subito empatia con Irene, è una persona estremamente cortese e sa metterti a tuo agio, il che per uno come me un pochino “burbero” e timido era già molto. Parlando del più e del meno, come si conviene in certe occasioni, non mi capacitai subito chi avevo di fronte, ma percepii un grande interesse per le cose di cui mi parlava, ad un certo punto mi disse se conoscevo Diversity Lab, un progetto pazzesco, entusiasmante sui temi dell’inclusione sociale, cliccando sul link sopra sarete indirizzati al sito per approfondimenti…

Allora, che ve ne pare?…Non è come vi dicevo sopra?!

Incredibile come a volte, nel nostro Paese, accadano cose così belle, iniziative così importanti umanamente e socialmente utili, che fa meraviglia quando si apprendono in maniera del tutto spontanea, semplicemente parlando.

Ecco, quello fu il primo incontro con Irene, da allora ci siamo sentiti al telefono, visti in più di qualche circostanza ed ho avuto modo e occasione di conoscere, sia lei che il progetto Diversity Lab, colmando le mie lacune in merito; lei mi fornì tutti i parametri e riferimenti ed io mi sono subito interessato ed appassionato alle ragioni di  questo, come potremmo chiamarlo… Format? Evento? Laboratorio? Osservatorio? ONG? In realtà Diversity Lab, come suggerisce il nome, è un grande Laboratorio che contiene tutte le definizioni sopra e anche qualcuna in più; un mega “contenitore” di connessioni che “sfrutta” tutte le potenzialità del web, una piattaforma digitale per andare dritti al centro, senza giri tortuosi, snello  e pratico, concreto!

Come la Onlus di cui sopra che, sempre grazie alle piattaforme digitali, agli strumenti tecnologici in uso, ha messo a punto un progetto telematico di inclusione sociale, così Diversity Lab mi si è presentato come una mega Factory che sa comunicare ed arrivare mediante il suo messaggio, diretto al punto!

Così per l’occasione il 27 Giugno, per il suo compleanno abbiamo festeggiato Irene Bozzi ma anche Diversity Lab a cui è stato possibile fare una donazione, affinchè prosegua il cammino intrapreso contro ogni forma di discriminazione sociale. Irene ha suggerito, a chi volesse presentarle un regalo, che lo facesse sostenendo Diversity. 

A questo proposito, su mia iniziativa colgo l’occasione per indicare di seguito le modalità per effettuare un bonifico e contribuire così a rendere sempre più diffuso il valore sociale dell’inclusione sociale anche con una piccola donazione al  seguente l’IBAN: IT71Z0311101621000000016342, come causale specificare: DONAZIONE.

Ecco il punto d’incontro, ecco il punto di contatto tra noi, che percepivo e non individuai immediatamente, quel quid che mi ha reso Irene Bozze e sua figlia, Francesca Vecchioni, Deus ex Machinae di Diversity Lab, subito così…empatiche, stimolanti e attraenti, di un’attrazione umana, sensibile e gentile!

Francesca Vecchioni fonte internet

Le cause che hanno deciso di sostenere, per le quali vale la pena battersi, sono cause che mirano all’inclusione sociale, contro ogni forma discriminatoria per demolire le barriere, fisiche e mentali che tendono a porsi tra noi e gli altri ma anche tra noi con noi stessi in primo luogo!

Dopo questo preambolo sentito e doveroso Vi lascio ad una bella photo gallery del Vip Party ricordandovi che a breve pubblicheremo il Video da noi girato per l’occasione.

Prima di salutarvi, tra i tanti illustri ospiti una menzione speciale va alla bravissima e simpaticissima attrice, Adriana Russo, la quale in spirito con il tema e i colori della serata, BLUE MARINE, si è presentata con una maschera, ciambella e boccaglio, attirando l’apprezzamento e la simpatia degli ospiti. FENOMENALE!!! 

Ora vi lascio al Comunicato post evento e soprattutto…. non dimentichiamo di DONARE per INCLUDERE.

 

Compleanno Irene Bozzi 2019

La psicoterapeuta Irene Bozzi ha festeggiato  il suo compleanno nella sua casa della Camilluccia. Tema della serata ”Voglia di mare e dei suoi colori”, dall’ azzurro al turchese al bleu, addobbi marini e un cadeau per tutti. Anche quest’anno Irene non ha voluto regali , ma una donazione alla no profit Diversity Lab fondata dalla figlia Francesca Vecchioni che lotta  per superare tutte le discriminazioni e favorire una visione del mondo positiva che consideri le molteplicità e le  differenze come valori e risorse preziose per tutte le persone.

Tanti gli invitati:

Valeria Fabrizi con la figlia Giorgia Giacobetti, Stefania Barca, Edoardo Siravo, Elena Bonelli, Camilla Nata, Anna Paola Ricci, Fabrizio Apolloni, Lucia De Sica, il maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, Antonella Fattori, Fabrizio Rocca, Laura Lattuada, Eleonora Vallone, Miriam Fecchi, Cinzia Monreale,  Elena Aceto di Capriglia , il regista Marco Carniti con la sorella Barbara, Marika carniti Bollea il principe Guglielmo Giovanelli con Vittoria, Bianca Maria Caringi Lucibelli, il marchese Giuseppe Ferraioli, Alessandra e Aldo Spallone,  Alex Partexano,  Emilio Sturla Furnò con Marco Galli, Daniela Iacorossi, Mariella Anziano, i prefetti Gianni Ietto e Fulvio Rocco, Maria Consiglio Visco e tanti altri tutti rigorosamente con un tocco di azzurro.

Addobbi in tema, portachiavi e penne a forma di pesce per tutti, un gran buffet con torta finale di fragole. Poi fino a tarda notte tutti in pista con la  musica dal vivo  di Reo Confesso e la stupenda voce di Cristina Orsi.

 

Da sin.Giorgia Giacobetti, Valeria Fabrizi, Irene Bozzi e sua figlia Francesca Vecchioni
Bianca Maria Lucibelli con Jacopo Sipari di Pescasseroli
Edoardo Siravo
Irene Bozzi con Stefania Barca
Irene Bozzi con la figlia Francesca Vecchioni
Il marchese Giuseppe Ferraioli con Olga
ll principe Guglielmo Giovanelli Marconi e la moglie Maria Vittoria
Laura Lattuada e Irene Bozzi,
Cristina Orsi
Irene Bozzi con l’attrice Adriana Russo
L’attrice Adriana Russo, simpaticissima in tenuta da “spiaggia” per il party Blue Marine.

Author: Cris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.