DIARIO DELLA GRANDE PESTE E DI PICCOLE PESTI

 

A cura del Prof.Antonio Saccà

post del 23/03/2020

23 marzo, sono uscito presto, aria  fredda , Città desertificata, il telefono non so per quale ragione negativa si è bloccato, sentivo una voce che mi dava suggerimenti che io cercavo di attuare senza risolvere,  stabilita la perdita di connessione del telefono mi sono seduto sulla panchina sotto casa per scovare qualche passante idoneo a risolvere ,ho chiesto ai rarissimi ,qualcuno diceva di no, che non si intendeva, qualcuno tentava ma non sanava o forniva consigli malandati… Incredibile, stavo in una Città avanzata, con abitanti ammodernati e nessuno capiva, oltretutto i negozi chiusi… E’ come la morte per inesistenza di farmaci, di strumenti… Nel XXI secolo stavo isolato come un primitivo nella foresta… Seduto sulla panchina e interessato alla soluzione del telefono ho dimenticato il freddo e che respirava aria gelida. Me ne sono reso conto nel momento in cui una persona mi risolveva  il telefono , ho deciso di tornare a casa ,non ho ripreso il calore interno , la gola brucia, dolore al petto, mi stendo , ho dormito, poi seguo le notizie dell’infezione  universale, mi arrivano ancora messaggi che reputano quanto  sta accadendo menzogna, esagerazione, mistificazione,  perché, dicono, se si dà attenzione ai morti per singola  malattia si troverebbero assai più morti  di quelli che stiamo considerando per l’infezione… In effetti, è così, per malattie circolatorie, per il tumore vi sono giornalmente molti decessi di gran lunga più numerosi…Allora perché tanta preoccupazione? Per l’angoscia del contagio invisibile! La paura del contagio è una delle più ataviche paure dell’uomo. In specie il contagio invisibile.

Ci si dedica ai vaccini più che a maschere difensive io sono per la maschera difensiva, e naturalmente per i vaccini. Pare che il Giappone ha qualche ritrovato, si vocifera anche la Russia, che invia medici e materiali, anche Cuba, medici, anche i cinesi… In Italia, la paura del Nord fa scappare i nativi del Sud, anche se c’è un divieto di uscire dalle città, molti negozi saranno chiusi e molte imprese dal 25, i lavoratori sciopereranno per avere maggiori tutele, siamo ancora in cerca di mascherine e respiratori… Le Borse cedono, in modo discontinuo, gli Stati Uniti utilizzeranno una enorme quantità di denaro, crollo del prezzo del petrolio e cede anche l’oro(gravissimo), i cinesi temo una ricaduta per il rientro dei cittadini rimasti fuori dai territori chiusi, ma i cinesi sono poco credibili, il Presidente americano ha fondate motivazioni per accusarli… L’India si è rinserrata per un giorno, fa le prove… La Spagna barcolla, il superamento del Patto di stabilità dovrebbe consentire maggiore disponibilità di denaro, nazionale ed europeo, forse si creeranno Euro bond, ne dirò… Tra qualche mese la crisi economica diverrà peggiore della crisi della salute o la pareggerà. Piccole e medie imprese crolleranno. Domineranno i Supermercati, il ceto medio sarà lastricato ed il proletariato.  TUTTO DIPENDERA’ DALLA TENUTA DEGLI STATI UNITI!

Author: Cris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *