COMUNICATO STAMPA – ACLI ROMA AL FIANCO DEL III MUNICIPIO PER “ANIMIAMO I MERCATI”: LA CURA E IL RISPETTO A PARTIRE DAL CIBO IN UN’OTTICA DI PREVENZIONE ALLA VIOLENZA DI GENERE

Da oggi al 25 maggio l’iniziativa nei mercati capitolini dell’Assessorato allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro

Roma, 21 maggio 2019 – Coinvolgere i bambini per scoprire i principi di una sana alimentazione, educandoli a riconoscere il valore del rispetto e della differenza di genere, sviluppando una coscienza collettiva, basata su una cultura dell’uguaglianza e delle pari opportunità. È l’obiettivo che si sono prefissate le ACLI provinciali di Roma con i laboratori del progetto “E…vento di donna”, messi in campo nei mercati del III Municipio Montesacro, durante la settimana capitolina “AnimiAMO I MERCATI”, promossa dall’Assessorato allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro, e al via oggi fino al 25 maggio. Nell’intero percorso i bambini saranno guidati nel trattare i prodotti della terra con la giusta cura, riconoscendo e valorizzando le diversità. A partire dal rispetto della natura i bambini avranno modo di riflettere sulle differenze del mondo che li circonda. L’obiettivo è innescare un processo di consapevolezza del rispetto di sé e degli altri, promuovendo valori universali quali la tolleranza e l’uguaglianza. Ognuno si metterà in gioco con i propri pensieri e le proprie emozioni demolendo, uno a uno, gli stereotipi e le convinzioni errate che alimentano tacitamente la violenza, con il fine di sviluppare una coscienza collettiva e innescare un cambiamento culturale. L’approccio metodologico utilizzato nei laboratori si basa sul learnign by doing, quale fattore decisivo per il coinvolgimento e l’efficacia dell’apprendimento e della comunicazione. In questo modo i bambini si eserciteranno al pensiero critico, confrontandosi apertamente, con rispetto per ogni punto di vista e atteggiamento empatico. La combinazione di ingredienti permetterà loro di sperimentare concretamente la cultura dell’incontro, partendo dalle differenze naturali per arrivare a quelle di genere.

“In una società come la nostra – dichiara LIDIA BORZÌ, presidente delle ACLI di Roma – in cui dilaga la “cultura dello scarto”, noi vogliamo contribuire a formare gli adulti di domani, educandoli al valore del rispetto e della cura di sé e degli altri. Dare il giusto valore a quello che mangiamo ci aiuta a comprendere meglio chi siamo e chi ci sta accanto. L’obiettivo del lavoro di rete con il Municipio III è quello di stimolare un cambiamento socioculturale rispetto alla stereotipizzazione del ruolo della donna e dell’uomo nelle giovani generazioni”.

“I mercati si aprono alla città e ai cittadini, luogo identitario della cultura urbana italiana anche i mercati del terzo municipio si popolano di iniziative e di attività – afferma GIOVANNI CAUDO, Presidente del III Municipio – per tutta la settimana, infatti, si susseguiranno moltissime iniziative di carattere didattico, sociale e politico nei mercati rionali del quartiere. Tutti gli eventi sono promossi da associazioni presenti in loco e da enti istituzionali”.

“In particolare – spiega FRANCESCA LEONCINI, assessora al Commercio del III Municipio – le ACLI di Roma hanno organizzato laboratori didattici e corsi di educazione alimentare che si terranno giovedì 23 all’interno del mercato Tufello per i bambini della scuola primaria dell’ICS Montessori, venerdì 24 al mercato di Serpentara con gli alunni dell’IC Uruguay e C. Levi e la mattina di sabato 25 al mercato Sacchetti per tenere dei laboratori didattici aperti a tutti i bambini”.

Author: Cris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.